In Evidenza
Il Contest del giorno su iSpazioMac
Contest
macicon120_502305145
Vinci 5 copie di Cultura Generale con iSpazioMac!
Partecipa al Contest lasciando un commento e vinci quest'applicazione
Ultime Notizie

Formati di formattazione in OS X Lion: quale scegliere e come fare | Guida iSpazioMac



iSpazioMac si propone di trattare i formati di formattazione disponibili in OS X Lion: vi aiuteremo a capire quale scelta occorre fare elencando per ognuna di essa vantaggi e svantaggi.

I formati di formattazione maggiormente diffusi sono, senza dubbio FAT32 e NTFS. Il primo formato, FAT32, è pienamente compatibile con Mac OS X, sebbene con qualche limite che discuteremo dopo. Molte penne USB presenti sul mercato sono già formattate in FAT32 anche se è possibile trovare anche penne USB formattate in NTFS. Questo formato è il file system di default per Windows che però, di base, non è supportato nella scrittura da OS X se non tramite software di terze parti come Macfuse o Paragon.

Questo vuol dire che, se avete necessità di utilizzare una penna USB formattata in NTFS su Mac OS X, dovrete procedere in una riformattazione. Come fare?

E’ molto semplice: basta avviare l’Utilità Disco, selezionare il drive da formattare dalla colonna di sinistra e, nella parte destra della finestra, cliccare su “Inizializza” e selezionare dal menù a tendina sotto “Formato” il formato preferito per la formattazione:

(NOTA: nello screenshot proposto le ultime due voci del menù formato (Filesystem NT e NT compressed) sono a me disponibili perché ho installato Paragon NTFS sul mio MacBook – di base quindi non ci sono nella scelta)

Vediamo, quindi, quali sono i formati proposti e quali sono i vantaggi e svantaggi per ognuno:

1) Mac OS Esteso (Journaled) - Si tratta del file system di default per i drive Mac OS X.

Vantaggi: Formattare un’unità usb con questo formato garantisce, ovviamente, una piena compatibilità con i Mac garantendo anche il supporto per le caratteristiche di OS X Lion come Versioni. Scegliendo questo formato è, inoltre, possibile creare anche un disco USB di boot per OS X Lion che ci consente di avviare Mac OS da un disco esterno se qualcosa non va nel nostro HD principale. Questo formato non ha alcun limite sulla dimensione dei file memorizzati e rappresenta la scelta migliore se si lavora esclusivamente in ambiente Mac OS.

Svantaggi: I PC con Windows non leggono i drive formattati in Mac OS Extended se non tramite programmi aggiuntivi come MacDrive o installando i driver bootcamp di Apple. Se il vostro utilizzo riguarda leggere file su Mac OS dal vostro PC tramite rete ovviamente il problema non sussiste, altrimenti la vostra scelta del formato dovrebbe essere un’altra.

2) MS-DOS (FAT) – Si tratta del filesystem FAT32.

Vantaggi: Il formato FAT32 offre una compatibilità massima con ogni sistema operativo esistente: un drive formattato in FAT32 gestisce tranquillamente trasferimenti di file da Mac a PC e viceversa. E’ possibile, inoltre, anche spostare file da Playstation 3, Xbox 360 e Wii. Virtualmente ogni fotocamera o videocamera supporta il FAT32. Si tratta, insomma, di un formato riconosciuto universalmente.

Svantaggi: Il più grosso limite del formato FAT32 è rappresentato dalla dimensione dei file: purtroppo non gestisce file di dimensioni superiori ai 4GB e, quindi, non rappresenta la scelta migliore se si vogliono gestire file di grosse dimensioni come, ad esempio, i video HD. Inoltre, il FAT32 non offre il supporto alle funzionalità di OS X Lion come Versioni.

3) ExFAT - Si tratta di un nuovo formato, supportato da Mac OS X 10.6.5 o successivi.

Vantaggi: exFAT ha molti vantaggi analoghi al FAT32, offrendo quindi massima operabilità tra Mac e PC. Il suo vantaggio principale è rappresentato dalla capacità di gestire anche file di dimensioni superiori ai 4GB. Si tratta, quindi, di un formato ideale se si ha necessità di lavorare su file grossi tra Mac e PC.

exFAT è supportato dai seguenti sistemi operativi:

  • Mac OS X Snow Leopard (10.6.5 o successivi)
  • OS X Lion
  • Windows XP SP2 o successivi
  • Windows Vista SP1 o successivi
  • Windows 7

Svantaggi: Essendo un formato praticamente nuovo, exFAT non è supportato da vecchie versioni di Mac OS X e da nessun sistema con versioni precedenti di Windows XP SP2. Un altro grosso svantaggio è, inoltre, rappresentato dal fatto che la maggior parte di fotocamere, videocamere e sistemi di videogiochi in commercio non supportano questo formato. Pertanto, la sua scelta dovrebbe essere fatta solo nel caso in cui si lavora esclusivamente tra Mac e PC. Se invece si ha la necessità di lavorare con sistemi “non-pc”, la scelta migliore è quella di FAT32, pur con le sue limitazioni sulle dimensioni dei file.

 

In conclusione, non esiste un formato universale e quindi la scelta resta esclusivamente soggettiva in base alle proprie necessità di utilizzo.

 

24,920 visite


15 Commenti

  1. Non mi risulta che sia possibile leggere da Windows i file di una partizione formattata in Mac OS Extended o.O

    Thumb up 0 Thumb down 0

    • Confermo, win Vista non vede la partizione Mac OS Extended.

      Thumb up 0 Thumb down 0

    • Ragazzi quando scrivo “Se la vostra intenzione è leggere file su Mac OS DAL vostro PC il problema non sussiste” intendo tramite RETE. E tramite rete DAL vostro PC potete tranquillamente leggere partizioni Mac OS Extended…

      • Scusa ma “tramite rete”
        1) cosa intendi di preciso?
        2) come diavolo fa uno a capire che intendevi “tramite rete”?

        Io leggo: “I PC con Windows leggono tranquillamente i drive formattati in Mac OS Extended ma non possono scrivere su di essi” e penso che sia una stupidata perché non è vero.

        Thumb up 0 Thumb down 0

      • Ma ho anche riportato in virgolette la mia frase, se vuoi ci aggiungo “in rete” visto che “leggere file su Mac OS DAL vostro PC” forse non ha reso la cosa.

      • Francesco,è un classico!
        sono le stesse persone,che,leggendo solo la prima pagina di un quotidiano,capiscono tutto

        Thumb up 0 Thumb down 0

      • Io avevo commentato ieri sera… che fine hanno fatto i commenti?
        Cmq dire che via rete windows legge dischi formattati mac os è una banalità…
        Se mac condivide il disco, chiunque in rete lo può leggere (e anche scrivere se il mac fornisce i permessi di scrittura!)
        E poi l’articolo parla di file system e di supporti, quindi la rete, che è una cosa ben diversa e soggetta a protocolli di rete più che a file system dovresti lasciarla stare…
        se dici che windows in rete legge i dati che sono su un mac stai parlando di smb che non c’entra nulla né con hfs+ né con altri file system.
        Windows a meno di programmi esterni, di per sé NON legge il file system di mac.

        E comunque rimuovere i commenti solo perché erano critici è stato davvero poco professionale.

        Thumb up 0 Thumb down 0

      • Ciao paddy, guarda che non sono stato io a rimuovere i l tuo commento… non ho ancora questo “potere” :)
        Cmq ti avevo risposto che probabilmente ero stato poco chiaro io e avevo provveduto a correggere.

      • Se lo scrivi è chiaro, altrimenti no. Molto semplice.
        La frase com’era prima lasciava intendere che avrei potuto leggere tranquillamente un HD esterno formattato in HFS+ da un qualsiasi PC Windows (falso).

        +1 per la correzione

        Thumb up 0 Thumb down 0

      • Si vede chiaramente che chi ha scritto questo articolo non ha la minima conoscenza di sistemi operativi ne di architettura degli elaboratori.
        Per quanto riguarda la lettura dei dati (ed eventualmente scrittura se ci sono i permessi) da un hd con fs mos extended ad uno ntfs o exfat o fat32 all’interno di una rete non è ASSOLUTAMENTE rilevante il file system adottato , in quanto sono i protocolli di rete (smb, ftp, sftp etc.) a fornire una “virtualizzazione” del hd fisico
        (come detto anche dal buon Piddy).
        Quindi l’articolo è fuorviante e disinformativo.
        +1 per la correzione

        Thumb up 0 Thumb down 0

      • Quello che sto dicendo io è che la seguente cosa non ha senso:
        “I PC con Windows in rete leggono tranquillamente i drive formattati in Mac OS Extended ma non possono scrivere su di essi (in pratica è quanto avviene nel caso in cui si utilizzino drive NTFS su Mac: possibilità di lettura ma non di scrittura se non utilizzando programmi aggiuntivi o installando i driver bootcamp su Windows). Se la vostra intenzione è leggere file su Mac OS dal vostro PC il problema non sussiste, altrimenti la vostra scelta del formato dovrebbe essere un’altra.”
        Tanto per cominciare perché i pc con windows in rete leggono e scrivono indipendentemente dal file system che utilizza l’host. Quello che conta è solamente il protocollo di rete utilizzato (ed eventualmente i permessi di lettura/scrittura).
        Poi quando dici che per leggere NTFS su mac servono programmi aggiuntivi, stai CHIARAMENTE parlando di volumi fisici formattati ntfs, e non di comunicazione in rete.
        Perché non serve nessun programma aggiuntivo per connettere il mac a un volume di rete.
        Insomma, ammetti di aver scritto una boiata e piantala di arrampicarti sugli specchi.

        Thumb up 0 Thumb down 0

  2. Bell’articolo! Utile e chiaro, grazie mille :)

    Thumb up 0 Thumb down 0

  3. Grazie, ottima guida, mi stavo chiedendo infatti come mai il mio macbook non leggesse gli hd esterni formattati in exfat dopo il downgrade a Os Leopard (10.5), aggiorno subito a Snow 

    Thumb up 0 Thumb down 0

  4. Grazie, articolo molto utile!!

    Thumb up 0 Thumb down 0

  5. Praticamente identico a quello che c’è scritto qui : |

    http://www.icorner.it/2011/10/guida-alla-formattazione-con-lion/

    Thumb up 0 Thumb down 0

 

   Commenti




Quick Apps - recensioni veloci delle ultime App per Mac!
quickapp_hover
Icon2.175x175-75
RecordMe
3
quickapp_hover
macicon120_451422073
GooMenu+
27
quickapp_hover
macicon120_419823161
AnyToDMG
quickapp_hover
macicon120_413756578
Mixxx
quickapp_hover
macicon120_402508085
Comic Life 2
quickapp_hover
macicon120_404243625
SketchBook Express

Le ultime Applicazioni aggiornate!

I Partner Esclusivi di iSpazio