In Evidenza
Il Contest del giorno su iSpazioMac
Contest
macicon120_502305145
Vinci 5 copie di Cultura Generale con iSpazioMac!
Partecipa al Contest lasciando un commento e vinci quest'applicazione
Ultime Notizie

Hackstore continua ad evolversi, iniziando anche a pensare alle apps a pagamento. Nel frattempo, tante nuove features



Continua senza sosta il progetto del team Hackstore, condotto dallo sviluppatore russo Andrey Fedotov. Tante novità nella prossima versione, ancora in lavorazione, e ulteriori novità già in cantiere per le versioni successive. Ecco una piccola preview del tutto.

I lettori che ci seguono da qualche mese sapranno già di cosa stiamo parlando. Hackstore è un progetto nato da uno sviluppatore indipendente, che si sintetizza in un app store alternativo al Mac App Store di Apple. Tutte le applicazioni all’interno di Hackstore sono gratuite al download. Si tratta comunque di applicazioni gratuite per loro natura: Hackstore non fa altro che radunare tutte queste applicazioni, che spesso hanno poca visibilità sul web, per metterle sotto gli occhi di occhi di tutti.

Al contrario di Apple, che richiede  una sottoscrizione al suo programma di sviluppo per poter usufruire dell’upload delle proprie app su Mac App Store (alcune delle quali ora verranno rigettate a causa delle nuove politiche di sicurezza), Hackstore non chiede nulla. Basta aprire uno dei menu a tendina in alto e caricare la propria applicazione, che viene esaminata dal team Hackstore (per capirne la natura, la categoria e per scovare eventuali virus) per poi essere pubblicata.

Per quanto si tratti di un progetto con ancora tanta strada da fare, le potenzialità ci sono tutte e il lavoro prosegue molto bene. Nell’ultima versione di test mandataci dagli sviluppatori, troviamo una migliore localizzazione in lingua italiana, migliorie dal lato download e aggiornamento, funzionalità di condivisione Facebook/Twitter e diversi fix di problemi vari. Anche l’icona verrà cambiata (ma questo avverrà con il rilascio dell’aggiornamento pubblico).

Il lavoro è buono, ed è particolarmente convincente la gestione automatizzata dell’installazione, già ottima nella versione attuale: basta un clic sul pulsante di download, e l’app viene automaticamente scaricata, installata e piazzata su Launchpad.

Non finisce qui: negli aggiornamenti futuri a quello in uscita nei prossimi giorni verrà aggiunto un uploader per le applicazioni (attualmente, il sistema di presentazione dell’applicazione avviene via mail) e, cosa che vedremo ancora più avanti, il supporto anche per le apps a pagamento. Questo significa che anche gli sviluppatori di applicazioni a pagamento potranno beneficiare di Hackstore, che avrà pure meno visibilità di Mac App Store, ma differisce da quest’ultimo grazie al fatto che i dividendi ottenuti dall’applicazione arriveranno per intero agli sviluppatori. Una notizia che sicuramente attirerà gli interessi di molte persone.

3,184 visite


Commenti chiusi.

 

   Commenti




Quick Apps - recensioni veloci delle ultime App per Mac!
quickapp_hover
Icon2.175x175-75
RecordMe
3
quickapp_hover
macicon120_451422073
GooMenu+
27
quickapp_hover
macicon120_419823161
AnyToDMG
quickapp_hover
macicon120_413756578
Mixxx
quickapp_hover
macicon120_402508085
Comic Life 2
quickapp_hover
macicon120_404243625
SketchBook Express

Le ultime Applicazioni aggiornate!

I Partner Esclusivi di iSpazio