In Evidenza
Il Contest del giorno su iSpazioMac
Contest
macicon120_502305145
Vinci 5 copie di Cultura Generale con iSpazioMac!
Partecipa al Contest lasciando un commento e vinci quest'applicazione
Ultime Notizie

Darktable: quando Lightroom incontra l’open-source



Per essere un bravo fotografo, spesso la passione non basta: bisogna anche avere validi strumenti su sui poter contare. Se vi è mai capitato di trovare un fotografo che utilizza Linux come sistema principale, state certi che, tra i suoi software prediletti, ci sarà Darktable, una alternativa open-source e gratuita del noto Adobe Lightroom. Avete capito bene, una applicazione che si propone come alternativa a Lightroom che però non chiede nulla ai suoi utenti. E adesso, è arrivata anche su OS X.

Cosa ci offre Darktable? Sostanzialmente, tutti gli strumenti di cui l’utente tipico di Lightroom/Aperture/altro necessita. C’è perfino chi sostiene che alcuni strumenti hanno risultati addirittura migliori di quelli ottenuti con il costoso software di Adobe. L’interfaccia è abbastanza classica: attraverso la schermata “lighttable” è possibile gestire una propria libreria di immagini in stile iPhoto/Picasa. Ovviamente, è possibile visualizzare i meta-data delle immagini e di modificarli.

Scegliendo una foto, possiamo entrare nella sezione “darkroom”. Qui possiamo modificare le nostre foto in maniera molto simile a come faremmo su Aperture o Lightroom. Ciò significa, tantissimi parametri dalle enormi potenzialità. Una volta presa la mano con l’applicazione, il risultati sono davvero apprezzabili, spesso anche superiori ai lavori eseguiti da applicazioni a pagamento.
 

L’applicazione, di 52 MB, è racchiusa in un pacchetto .dmg dal peso di soli 15 MB. E non solo, oltre ad essere gratuita, leggera e funzionale, è anche tradotta in italiano.

Tra tutta questa manna dal cielo, qualcosa che non va ci sarà pure, no? Sì, in effetti. L’applicazione è ancora in una fase sperimentale, su OS X, per cui qualche funzione (come l’importazione dalla fotocamera) potrebbe risultare problematica. Inoltre ci ha dato l’impressione di essere ancora troppo legata alla sua natura Linux, con una interazione con l’ambiente OS X ancora pressoché nulla.

 

Ad ogni modo, lo sviluppo andrà avanti e presto potremo beneficiare di qualcosa di davvero molto valido anche da questo punto di vista. Nonostante questi difetti, dobbiamo tener conto della qualità dello strumento in sè, che permette lavori di grande qualità…senza pagare nulla. Per chi ha la passione per l’editing fotografico, ma non ha molta voglia di spendere per il costoso software Adobe, una prova è sicuramente d’obbligo. Con un pò di pratica, Darktable potrebbe darvi tante soddisfazioni, anche dal punto di vista economico.

 

La versione sperimentale di Darktable per OS X è disponibile a questo indirizzo.

3,631 visite


Commenti chiusi.

 

   Commenti




Quick Apps - recensioni veloci delle ultime App per Mac!
quickapp_hover
Icon2.175x175-75
RecordMe
3
quickapp_hover
macicon120_451422073
GooMenu+
27
quickapp_hover
macicon120_419823161
AnyToDMG
quickapp_hover
macicon120_413756578
Mixxx
quickapp_hover
macicon120_402508085
Comic Life 2
quickapp_hover
macicon120_404243625
SketchBook Express

Le ultime Applicazioni aggiornate!

I Partner Esclusivi di iSpazio