In Evidenza
Il Contest del giorno su iSpazioMac
Contest
macicon120_502305145
Vinci 5 copie di Cultura Generale con iSpazioMac!
Partecipa al Contest lasciando un commento e vinci quest'applicazione
Ultime Notizie

Color Splash Studio si aggiorna alla versione 1.4: vediamola all’opera in una nuova review | iSpazioMac App Review



 

ColorStrokes (AppStore Link)

Nome:

ColorStrokes
4,49

Categoria:

Fotografia

Abbiamo già avuto modo di fare una recensione di Color Splash Studio, il software per la desaturazione delle proprie immagini, al momento della sua uscita sul Mac App Store, diversi mesi fa. Meno di una decina di giorni fa, l’applicazione è stata aggiornata alla 1.4, apportando tante novità. Vediamo come si comporta oggi con una nuova prova.

Avviata l’applicazione (del peso di una trentina di MB), ci troviamo davanti una interfaccia che ad alcuni risulterà familiare: è infatti identica a quella di Snapheal, altra ottima applicazione di MacPhun di cui abbiamo parlato verso Pasqua.

Ad ogni modo, da qui possiamo caricare le nostre immagini, importandole da una libreria, selezionandole da altre cartelle oppure semplicemente trascinandole all’interno del grande riquadro centrale.

Andiamo quindi al sodo caricando una immagine. In questo caso, utilizzerò uno dei primi scatti eseguiti molto tempo fa dal mio iPhone 4, una tentata macro di un bel fiore, in mezzo alla campagna lucana. L’obiettivo sarà quello di desaturare tutta la zona circostante ai petali del fiore in primo piano, facendo risaltare questi ultimi.

Non ho mai provato l’applicazione prima, per cui non potrò fare grandi paragoni con la versione recensita tempo fa, ma gli sviluppatori mi hanno garantito grandi miglioramenti un po’ dappertutto: prestazioni, grazie ad un algoritmo due volte più veloce di quello utilizzato in precedenza, qualità, grazie ad una migliore gestione dei pennelli e altri miglioramenti all’interfaccia e agli effetti applicabili.

 

Le premesse mi hanno fatto ben sperare, ed effettivamente il lavoro degli sviluppatori è stato buono. Una volta caricata la foto, quest’ultima viene trasformata subito in bianco e nero. Con il pennello “colorante”, selezionato di default, sarà poi possibile dare colore agli elementi che desideriamo.

La facilità d’uso è elevata: in pochi attimi, si riesce a coprire l’area desiderata senza sbagliare. Il pennello risulta preciso (è anche dotato di una zona circolare dove la “morbidezza” del pennello è più elevata) e in caso di errori risulta facile correggere il tutto. Anche con il trackpad non ci sono particolari problemi. Per coprire le aree più piccole, basta un pinch to zoom con le dita per ingrandire l’immagine e operare con maggiore precisione. In generale, molto buono. Tra le altre cose, il ritocco è immediato anche in presenza di Mac non proprio performanti. In meno di due o tre minuti il risultato finale è questo:

 

Cosa ci offre di più l’applicazione? Andando a curiosare tra i vari parametri a lato, abbiamo la possibilità di intervenire separatamente sulla zona colorata e quella che rimarrà in bianco e nero. In entrambi i livelli, possiamo modificare luminosità, contrasto, saturazione ed esposizione.

Possiamo anche cambiare il bianco e nero di sfondo, sostituendolo con un seppia o con una tonalità blu, aggiungere un effetto vignetta oppure del blur (magari sulla zona in bianco e nero, per far risaltare ancora di più il soggetto in primo piano) o intervenire sui colori. In questo caso, sarebbe facile trasformare il nostro fiore rosso in un fiore dalle tinte blu/violetto, semplicemente muovendo una levetta tra i parametri.

Una volta finito il lavoro, lo si può confrontare con l’originale (attraverso un apposito tasto) e salvarlo nei formati convenzionali. Lo si può anche condividere attraverso i principali social network.

Giudizio finale? Molto buono, ma non ancora eccelso: clamoroso assente è infatti uno strumento di ritaglio (presente e ottimo, invece in Snapheal). Inoltre ci piacerebbe trovare uno strumento capace di identificare i bordi degli elementi della foto, per migliorare la precisione e facilitare il lavoro. A parte questo, l’app è molto valida: lo strumento di desaturazione è facile da usare e l’interfaccia dell’applicazione è pulita ed essenziale. Ottima anche l’idea di permettere una gestione separata del livello colorato. Tra le altre cose, l’applicazione è pienamente compatibile con il Full Screen di Lion.

Per 2,99€, risulta uno strumento interessante, soprattutto per chi è alla ricerca di qualcosa di facile, efficace ed essenziale.

L’applicazione è in lingua inglese, richiede almeno OS X 10.6 ed è scaricabile a questo indirizzo [Link iTunes]

551 visite


2 Commenti

 

   Commenti




Quick Apps - recensioni veloci delle ultime App per Mac!
quickapp_hover
Icon2.175x175-75
RecordMe
3
quickapp_hover
macicon120_451422073
GooMenu+
27
quickapp_hover
macicon120_419823161
AnyToDMG
quickapp_hover
macicon120_413756578
Mixxx
quickapp_hover
macicon120_402508085
Comic Life 2
quickapp_hover
macicon120_404243625
SketchBook Express

Le ultime Applicazioni aggiornate!

I Partner Esclusivi di iSpazio