In Evidenza
Il Contest del giorno su iSpazioMac
Contest
macicon120_502305145
Vinci 5 copie di Cultura Generale con iSpazioMac!
Partecipa al Contest lasciando un commento e vinci quest'applicazione
Ultime Notizie

Apple è sul punto di abbandonare il MacBook Pro 17″?



Una notizia curiosa sta passando per la rete, a riguardo della probabile nuova politica Apple secondo il punto di vista dell’analista Ming-Chi Kuo, che in passato ha offerto informazioni precise sui prodotti Apple – in particolare sui Mac – e che oggi ha pubblicato un nuovo interessante rapporto.

 

Kuo indica che Apple potrebbe essere in procinto di abbandonare la linea dei MacBook Pro da 17 pollici a causa delle scarse vendite.

La previsione di Kuo anticipa che Apple dovrebbe introdurre nuovi notebook che sarebbero come un ibrido tra gli attuali MacBook Air e MacBook Pro (e i rumors a riguardo di questa idea ultimamente si stanno sprecando), offrendo maggiore potenza rispetto alla linea Air, ma una maggiore portabilità rispetto alla linea Pro. Inoltre ritiene che Apple stia decidendo di rinunciare al MacBook Pro 17″ come parte di questo rinnovamento, al fine di razionalizzare l’offerta di prodotti dell’azienda.

Secondo l’analista durante il primo trimestre del 2012, Apple ha venduto circa 3,1 milioni di notebook, di cui quasi la metà dei quali è un MacBook Pro 13″, di gran lunga il Mac più venduto. Ma mentre Kuo prevede che le vendite di MacBook Pro da 13 pollici sfioreranno quasi 1,5 milioni di unità, prevede vendite molto più basse per quanto riguarda i modelli da 15 e 17 pollici (circa 500.000 esemplari per i primi e solo 50.000 unità per i secondi).

Kuo stima le vendite di Apple del primo trimestre di MacBook Air a circa 1,1 milioni, divisi quasi in parti uguali tra i modelli da 11 pollici e 13 pollici. Egli ritiene che il MacBook Air di Apple sia solo in grado di soddisfare le aspettative dell’utente non superandole, in gran parte perché non sono ancora disponibili unità SSD di capacità sufficiente a soddisfare i consumatori.

Secondo noi (e non è la prima volta che lo sosteniamo) Apple sta un po’trascurando il settore “Pro” dell’utenza, in quanto non si sente parlare da tempo di un aggiornamento dei Mac Pro (i top di gamma della linea desktop dell’azienda). Non ci sorprende invece il fatto che il MacBook Pro 13″ sia il Mac più venduto grazie alla sua versatilità, qualità costruttiva e peso contenuto.

Il probabile abbandono del MacBook Pro 17″ potrebbe penalizzare utenti quali: grafici, architetti, designer e videogiocatori…o forse no? E se Apple fosse al lavoro per “reinventare” il settore “Pro”? Non è la prima volta che alcune scelte apparentemente infelici vadano a tradursi, nel lungo periodo, in idee capaci di scardinare un sistema forse non perfetto.

Secondo voi, Apple sta davvero indietreggiando nel settore “Pro” oppure sta solo aspettando un po’ prima di giocare eventuali assi nella manica?

Via | MacRumors

1,363 visite


13 Commenti

  1. Io so solamente che se abitassi a Cupertino ed incontrassi per puro caso il C.E.O. di Apple lo strozzerei con le mie mani quale unico responsabile dei disastri compiuti nell’ex “settore Pro”…!!!

    Thumb up 1 Thumb down 5

  2. Se il MBP 17″ non partisse da 2500€, come del resto anche il Mac Pro, forse se lo filerebbe qualcuno…

    Anche se a mio avviso il 17″ è un non-portatile.

    Thumb up 10 Thumb down 2

    • Il 17″ è un non-portatile, concordo con te pgp.
      Ma se facessero un MacBook Air 15″ con la risoluzione dell’attuale MBP 17″? (Come avviene per l’Air 13″ che ha la risoluzione dell’attuale MBP 15″)

      • L’unico motivo per cui il 13 è il più diffuso è solamente il prezzo, se il 15 costasse poco più del 13 e non 1600 euro le cifre di vendita sarebbero totalmente differenti

        Thumb up 7 Thumb down 2

      • @ Costantino Di………
        Non credo che possano allo stato attuale delle limitate vedute del nuovo C.E.O. (i bei tempi di Steve sono tramontati per sempre…) realizzare un Air con risoluzione del MBP 17″ e display antiriflesso…!

        Thumb up 0 Thumb down 1

  3. E pensare che mi era venuta voglia di un Mbp da 17″…
    Comunque non c’è dubbio, Apple si occupa sempre più di consumer perché ha visto che funziona e abbandona il suo passato “pro” che in confronto ad oggi non gli ha portato quasi niente

    Thumb up 4 Thumb down 0

  4. ma alla fine quanta gente usa un monitor esterno collegato al portatile? secondo me dovrebbero pomparli o dare la possibilità di configurarli in modo piu pompato al momento dell’acquisto. poi il portatile è comodo da portare in giro . un utente “pro” che si rispetti ha la sua postazione fissa e se necessario collega il portatile ad un monitor esterno per aumentare la superficie di lavoro.

    macsilvio il tuo sfogo è comprensibile ma non è certo per gli utenti pro che la apple ora ha surclassato la concorrenza e si trova dove è ora. i mac son sempre stati un mercato di nicchia e spostare i loro prodotti piu verso l’utenza di massa che l’utenza professionale l’ha fatta arrivare dove è ora.

    Thumb up 5 Thumb down 0

    • Certo, ma in fondo basterebbe poco per accontentare i professionisti..un aggiornamento dei Mac Pro e un buon supporto alle applicazioni professionali, come Final Cut, Aperture e Logic Studio.

      Thumb up 3 Thumb down 0

      • Stefano Logiovane…
        TI AMO…!!!!!!!!

        Thumb up 1 Thumb down 2

      • Ciao scusa Macsilvio volevo chiederti per curiosità personale… Ma perchè un imac 27 pollici (il più potente) non ti basta? cosa c’è che non puoi fare? La mia è davvero una curiosità non è una provocazione è che non riesco a capire questo “mondo” dei mac pro così potenti… :-)

        Thumb up 1 Thumb down 2

      • @Megarazzz: ci sono impieghi in cui più potenza “bruta” c’è, meglio è: se per un rendering 3D un iMac top impiega un’ora e mezza, e un Mac Pro top in 40 minuti ha finito, la produttività aumenta non di poco. Stesso discorso per le conversioni video. Ma anche il discorso del monitor è importante: ora come ora i Mac Pro hanno un rapporto prezzo/prestazioni pessimo, ma per chi fa grafica a livelli professionali e necessita di un monitor serio per questo scopo, a parità di generazione dovrebbe sicuramente scegliere un Mac Pro base piuttosto che un iMac top (visto che come prezzo sono vicini), perchè teoricamente il Pro sarebbe molto più potente e più espandibile.

        Thumb up 1 Thumb down 0

  5. Io uso il Mac per web editing, authoring, editor video, audio e fotografico: lavoro a casa con il mio iMac ma spendendo molto tempo in viaggio, seduto in treno mi capita di proseguire il lavoro, portarlo avanti: se mi “eliminano” la linea pro come ci lavoro io in viaggio?? Se calcoliamo che spendo circa 2 ore di treno, non immaginate nemmeno quante cose potrei fare… Io personalmente uso tanto l’imac quanto il MacBook pro.

    Thumb up 1 Thumb down 0

 

   Commenti




Quick Apps - recensioni veloci delle ultime App per Mac!
quickapp_hover
Icon2.175x175-75
RecordMe
3
quickapp_hover
macicon120_451422073
GooMenu+
27
quickapp_hover
macicon120_419823161
AnyToDMG
quickapp_hover
macicon120_413756578
Mixxx
quickapp_hover
macicon120_402508085
Comic Life 2
quickapp_hover
macicon120_404243625
SketchBook Express

Le ultime Applicazioni aggiornate!

I Partner Esclusivi di iSpazio